INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Afghanistan, oggi i primi arrivi all’Interporto: tantissimi i bambini

La Croce Rossa Italiana - Comitato regionale Abruzzo sta coordinato logisticamente tutte le operazioni per l'arrivo e l'accoglienza dei profughi. Sono le 15 e 30 e dalla capitale stanno per partire i primi afghani dalla che dovranno arrivare ad Avezzano. Una mobilitazione nazionale per quello che sarà il primo centro dell'aiuto del Centro Italia.

Stanno per partire alla volta di Avezzano. All’Interporto, da giorni oramai, sta prendendo piede e vita una mobilitazione nazionale di forze e di energie del volontariato per affrontare quello che è un caso mondiale, legato a ciò che sta accadendo in Afghanistan. Sotto la bandiera di Croce Rossa Italiana (Comitato regionale Abruzzo), in perfetta sintonia organizzativa col Ministero degli Esteri, verranno presto accolti i primi 100 (circa) profughi dall’Afghanistan, territorio di profondo conflitto e di delicatissima situazione umanitaria, in queste settimane. Le notizie che ci arrivano dall’Estero sono drammatiche e non lasciano spazio a temporeggiamenti.

I profughi arriveranno ad Avezzano – così come da programma – entro questa sera al massimo, saranno i primi arrivi. Troveranno conforto, cure, accoglienza e un primo ristoro. Adesso (ore 15 e 30 per chi legge) sono a Roma in attesa della partenza.

Nella folla che attende di essere trasportata in Abruzzo, ci sono tantissimi bambini.

E’ una vera e propria emergenza civile e sociale. Tant’è che la Croce Rossa Abruzzo ha fatto subito riecheggiare gli appelli di rinforzo delle risorse presenti in tutta Italia; appelli rivolti a tutti i volontari di Croce Rossa. Nei prossimi giorni giungeranno ad Avezzano, all’Interporto, che diventerà davvero il centro di una manifestazione umanitaria eccezionale, volontari CRI da ogni parte d’Italia.

Sono già presenti gruppi e squadre dalle Marche, dalla Puglia, e dal Lazio. Presso l’Hub logistico avezzanese sono attesi – notizie ufficiali aggiornate alle ore 10 e 30 di stamattina – 1500 persone fuggite dallo Stato islamico, quindi di più di quelle che si erano previste qualche giorno fa.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Celano Calcio, presunto danno erariale: i chiarimenti degli amministratori comunali

Redazione IMN

Insulti e minacce all’indirizzo di Enzo Di Natale

Inveiscono anche contro i turisti che stavano ammirando le stelle. Il sindaco di Aielli: "Una ...
Redazione IMN

L’Aquila: Casa dello Studente, «L’obiettivo è di far nascere un luogo della memoria»

Redazione IMN