INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Addio a Cioni: se ne va paladino della città aquilana

Era alla guida regionale di Confcommercio. Comunità aquilana (e non solo) in lutto per la sua prematura scomparsa. E' morto a seguito di un malore, ad Ovindoli.

“Saluto con estremo dolore e grande costernazione la scomparsa di Celso Cioni. E’ stato, per decenni, un punto di riferimento importante per la vita sociale ed economica della città e dell’Abruzzo intero. Le sue battaglie, sempre dalla parte dei più deboli e dei più bisognosi, resteranno per sempre nel patrimonio collettivo comune. Così come la sua visione unificante e innovativa delle cose. Alla famiglia e a tutto il mondo del commercio giungano le mie più sentite condoglianze”.

Questo il messaggio di cordoglio dell’assessore regionale Guido Liris, non appena appresa la notizia.

Una città intera in lutto: è stato il paladino primo di tante battaglie che hanno riguardato l’anima del commercio nel post terremoto. Al timone per tantissimi anni dell’Associazione di Categoria Confcommercio, per quanto riguarda la sua espressione regionale.

Anche il consigliere regionale, nonché ex assessore regionale al Bilancio Paolucci, commenta la scomparsa che ha colpito al cuore il mondo non solo del commercio: “Ho appreso con sgomento dell’improvvisa scomparsa di Celso Cioni. La sua morte prematura mi addolora profondamente e costituisce un lutto non solo per la Città dell’Aquila, ma per tutta la comunità regionale. Ho avuto modo di apprezzare la dedizione e l’attenzione di Celso verso le problematiche legate al territorio. Un uomo per bene con una grande sensibilità. Le mie condoglianze vanno alla famiglia e a quanti hanno conosciuto ed apprezzato le sue doti umane di direttore regionale di Confcommercio. La sua scomparsa priva la nostra Regione di un punto di riferimento molto prezioso“, così l’esponente PD.

L’AQUILA E L’ABRUZZO PERDONO UN UOMO DI INDOLE BATTAGLIERA UNICA – Il presidente di Confindustria L’Aquila Abruzzo Interno, Riccardo Podda, il direttore, Francesco De Bartolomeis, e tutti gli Organi associativi esprimono cordoglio e profondo dolore per l’improvvisa scomparsa del direttore regionale della Confcommercio, Celso Cioni, un punto di riferimento per l’imprenditoria locale e per il mondo associativo tutto, che ha fatto della difesa del territorio e delle imprese una ragione di vita.

L’Aquila e l’Abruzzo intero perdono un uomo, un imprenditore e un valido rappresentante, che si è sempre contraddistinto per indole battagliera, capacità progettuale e lungimiranza.

Alla famiglia, alla Confcommercio e agli amici tutti, la vicinanza più sincera da parte di Confindustria L’Aquila Abruzzo Interno.

MARSILIO: “ERA SEMPRE IN PRIMA LINEA, CI SIAMO VISTI POCHI GIORNI FA” – “Profondo cordoglio e dolore dopo aver appreso l’improvvisa morte di Celso Cioni, direttore regionale di Confcommercio. Ci siamo visti pochi giorni fa nel corso di una riunione convocata dalla regione Abruzzo a Pescara e come sempre era in prima linea per difendere e tutelare gli interessi di un’intera categoria e di tutti gli abruzzesi. Ai parenti e agli amici di Celso Cioni esprimo le condoglianze a nome mio e dell’intera giunta regionale”. Lo ha dichiarato il presidente della giunta regionale, Marco Marsilio.

MARCOZZI (M5S): “TRISTE NOTIZIA PER LA REGIONE. COMPETENZA A SERVIZIO DELLA CITTA'” – “La scomparsa di Celso Cioni è una triste notizia per la città dell’Aquila e per l’intera Regione Abruzzo. Ho avuto il privilegio di conoscerlo e di apprezzarne la correttezza, la competenza e la dedizione nel lavoro a servizio della comunità. In questo momento di profondo dolore, voglio esprimere le più sincere condoglianze per la prematura perdita alla famiglia e a tutti i suoi cari”. Lo afferma Sara Marcozzi, Capogruppo M5S in Regione Abruzzo.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Hashish e marijuana pronti allo spaccio, arrestato 44enne

Redazione IMN

Coltivazione canapa, il sostegno di Confagricoltura Abruzzo

Lobene: patrocinio convinto all’iniziativa di Green Valley
Redazione IMN

Prima neve nella Marsica e disagi, un’auto e un Camion finiscono fuori strada

Gioia Chiostri