INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

Ad Avezzano arriva Amazonia: il Festival della musica elettronica e dell’arte contemporanea a 360 gradi

Sarà un’estate da ballare e da vivere con la curiosità di chi vuole conoscere i moderni linguaggi dell’arte a 360 gradi, quella che invaderà la città di Avezzano, per 4 appuntamenti elettrizzanti. Si svolgerà, infatti, nelle serate del 12, 19 e 25 agosto l’evento ‘Amazonia’, un festival di musica elettronica, caratterizzato dalla fusione tra arti visive, socialità e, appunto, musica, con l’obiettivo di scoprire la vera contemporaneità. A far da teatro agli eventi in programma gli spazi culturali dell’Aia dei Musei e il giardino del Castello Orsini, location del gran finale del Festival, prevista il primo settembre.

Curatore artistico dell’evento, il cui promoter è Mario Mastroianni, è Francesco Ciavaglioli, artista, che, contattato dalla Redazione di Info Media News, ha spiegato i dettagli del Festival. «Amazonia, come suggerisce il nome, è prima di tutto un giardino. Nel corso delle serate evento, infatti, sarà allestito un giardino urbano all’Aia dei Musei – chiarisce Ciavaglioli – Proprio il giardino, del resto, è per antonomasia il regno della pace e la fonte della bellezza e della sua contemplazione». Il giovane designer di Avezzano Luigi Casoli allestirà il giardino, che circonderà il palco sul quale si esibiranno i dj ospiti e le band di musica elettronica. «Ci sarà inoltre – continua l’organizzatore – l’apertura straordinaria dei Musei, curata dalla Cooperativa Geoarcheologica Limes».

Re_NamedTanti i nomi dei dj che calcheranno il palco del Festival «forse non conosciuti ai più. Ciò, però, per una scelta fatta da noi organizzatori stessi. – precisa Francesco Ciavaglioli – Il nostro obiettivo, infatti, è quello di valorizzare gli artisti emergenti e fare del Festival la vetrina del nuovo e del contemporaneo musicale». Chiuderà la serata finale dell’evento il djset di Guxi, una figura di spicco della scena romana, «grandissimo cultore delle sonorità più ricercate e non conevenzionali», spiega ancora Ciavaglioli. «Ma ci saranno anche Skyboy, dj di grande qualità ed eclettismo, e band promesse della scena indie elettronica italiana, come Cadori e Concerto».

Dj di L’Aquila, di Pescara, anche di Bologna parteciperanno alle serate contribuendo allo spettacolo regalato ai presenti. Tocco d’artista, poi, dopo ogni tramonto che segnerà i singoli appuntamenti del Festival, ovvero la proiezione di ‘Lossy’, progetto live visuals, curato proprio da Francesco Ciavaglioli. «Perseguiamo il fine di diffondere, anche se a piccoli passi, una nuova visione della musica elettronica; andando a sfatare tutti quei clichés che considerano la musica contemporanea un genere esclusivamente da discoteca». Portare il vento della musica d’oggigiorno tra la gente e gli angoli di Avezzano, dunque, questa la mission di un Festival che darà, al contempo, un’immagine promozionale  dei luoghi stessi che ne saranno cornice.

 

 

 

Altre notizie che potrebbero interessarti

Meteo, non vi vorremmo rovinare le vacanze ma…

Gioia Chiostri

VIDEO. Ad Avezzano scoppia il caso ‘città dello sport’, De Angelis: «è solo una grande bufala»

Claudia Ursitti

Collarmele, 1 milione di euro per cambiare il volto del paese

Redazione IMN