INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Abbattimento del Superticket in Abruzzo, scintille tra Verì e Marcozzi

L'assessore Verì dice di aver presentato la proposta di delibera. Marcozzi: "I dubbi sull'inadeguatezza di questa Giunta ora sono certezze".

La Regione ha presentato lo scorso giugno al tavolo di monitoraggio ministeriale la proposta di delibera per l’abbattimento del superticket. Lo puntualizza l’assessore alla Salute, Nicoletta Verì, facendo chiarezza su notizie diffuse questa mattina da alcuni esponenti dell’opposizione. “L’Abruzzo – spiega l’assessore – come tutti sanno è in piano di rientro, per cui siamo tenuti obbligatoriamente a portare questo tipo di delibere in preventiva approvazione al tavolo di monitoraggio. A oggi la direzione programmazione del Ministero non ha ancora riunito il tavolo per analizzare i provvedimenti trasmessi dalle Regioni ed è questa l’unica ragione per la quale non abbiamo potuto ancora formalizzare alcun provvedimento per l’abbattimento del superticket. Non appena riceveremo il nulla osta da Roma, procederemo all’approvazione in giunta della relativo delibera”.

Non ci sta, però, la pentastellata Sara Marcozzi che, dai banchi dell’Opposizione, incalza: “L’assessore leghista Verì tenta sollevare la sua persona dalle evidenti responsabilità sulla mancata abolizione del Superticket. Dichiara che il ritardo sarebbe da attribuire al fatto che Regione Abruzzo sia in piano di rientro, eppure altre regioni nelle stesse condizioni lo hanno già abolito. Dichiara che il Ministero non avrebbe convocato il tavolo dedicato, eppure sono solo tre le regioni italiane a non aver abolito il Superticket, tra cui l’Abruzzo”. Così Sara Marcozzi, capogruppo M5S, replica alla risposta dell’assessore. “Se Regione Abruzzo non è stata convocata al tavolo di monitoraggio dedicato alla abolizione del Superticket ci può essere una sola spiegazione: l’assessore Verí non ha mai avanzato la propedeutica richiesta formale. Stanti le dichiarazioni dell’assessore mi rendo conto che quelli che prima erano dubbi sulla inadeguatezza e incuria di questa Giunta, ora sono diventate certezze.”

Qui la lista resa nota dalla Marcozzi delle regioni che hanno già abolito il Superticket:

– Le regioni Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Toscana, Umbria e Basilicata, Valle d’Aosta, Friuli-Venezia Giulia, Sardegna e le Province Autonome di Trento e di Bolzano avevano già eliminato completamente il Superticket o adottato provvedimenti per ridurre l’importo o ampliare i soggetti esenti.

– Le Regioni Marche, Lazio, Veneto (dal 2020), Molise, Campania, Liguria, Piemonte hanno approvato provvedimenti usufruendo del fondo (anche ampliando le misure precedenti);

– Solo le Regioni Abruzzo, Puglia, Calabria applicano il superticket pieno.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Rinviato il Gran Galà di Pattinaggio Artistico: «Animo triste, non si può vivere momento di festa»

Redazione IMN

Avezzano, polemiche sulla sicurezza stradale

Il Centro Giuridico del Cittadino scrive al Commissario Passerotti sulla delicata situazione nel ...
Redazione IMN

Incendio all’Istituto tecnico geometri Pelino di Sulmona: si sospetta il dolo

Redazione IMN