INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

A24-A25: “mezzo risultato”, sindaci amareggiati

Amministratori: "Ennesima proroga che non appaga e lascia amareggiati i sindaci e gli amministratori di Lazio e Abruzzo"

A24, stop ai mezzi pesanti fino a Colledara

I sindaci e gli amministratori di Lazio e Abruzzo “impegnati nella lotta contro il “caro-pedaggi” e per la sicurezza della A24/A25, esprimono poca soddisfazione per l’ennesimo blocco delle tariffe fino al 31 dicembre 2022.

In una nota congiunta si afferma che è una “ennesima proroga che non appaga e lascia amareggiati i sindaci e gli amministratori di Lazio e Abruzzo che, pur ritenendo necessario dare fiducia all’attuale ministro, cosa già fatta con i suoi predecessori, pretendono soluzioni definitive sul caro-pedaggi e sulla sicurezza”.

I sindaci parlano di “ennesimo mezzo risultato” pur prendendo atto della mancanza di una soluzione definitiva al problema, non fosse altro per il rispetto dovuto alle migliaia di cittadini che non arrivano a fine mese, confidando ancora nelle istituzioni, nel ministro che chiede tempo per far lavorare i commissari, non mollano e continuano a mettere in campo tutte le iniziative necessarie affinché il tempo concesso dall’ulteriore proroga sia utilizzato per chiudere questa annosa vicenda.In attesa di migliori novità, i sindaci e gli amministratori, decisi più che mai a proseguire con la loro battaglia”.

Sindaci e amministratori si riuniranno a Carsoli il 19 maggio prossimo, alle 18, per programmare le prossime iniziative.

Altre notizie che potrebbero interessarti

GdF: operazione “Tiguan” sul contrabbando: la base ad Avezzano

Sgominata ieri dai finanzieri del Comando provinciale di Rieti un'associazione a delinquere. ...
Redazione IMN

Incendio Rapino, individuato il responsabile

Redazione IMN

Il brigantaggio di “Chi vive?” a Tagliacozzo

Le storie dei briganti della Majella in un libro presentato sabato 7 dicembre nel comune marsicano
Redazione IMN