INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

A scuola di ambiente in piazza Risorgimento

Studenti di Avezzano alla scoperta dei segreti della natura

Piante, api, fiori e segreti della natura, al centro dell’attenzione degli studenti di Avezzano per i laboratori didattici di Florambiente. In una Piazza risorgimento trasformata in salotto verde, ieri mattina, tanti ragazzi hanno animato momenti formativi incentrati sulla bellezza della natura.

C’erano i giovani dell’istituto Serpieri, accompagnati dai docenti, con il laboratorio di botanica forestale pronti a raccontare ai più piccoli le specie del Salviano debitamente classificate, i campioni di legno e le loro caratteristiche o gli strumenti per il rilievo dendrometrico, la misurazione delle piante del bosco, che hanno catturato gli occhi e le domande degli alunni delle medie. C’era un vero e proprio laboratorio di chimica per scoprire, in presa diretta, la legge di Lavoisier o gli esperimenti più affascinanti sugli alimenti. Tutto accuratamente preparato dallo stand dell’istituto, che rimarrà come punto centrale di formazione ed informazione per gli alunni delle classi medie ed elementari che si alterneranno in questi giorni fino al 15 maggio.

Stessa curiosità e partecipazione attiva degli scolari del Collodi – Marini al momento dedicato al mondo delle api e organizzato dall’associazione “Le api del Velino” con la dottoressa Vanessa Persia che ha guidato i ragazzi nel viaggio affascinante che porta il miele fino alle nostre tavole ricordando l’importanza di questi meravigliosi insetti per l’intero ecosistema, descrivendo la struttura di un’arnia e lanciando l’iniziativa “Adotta un alveare” nata proprio per aiutare una specie importantissima ma a forte rischio di estinzione.

Mattina animata anche dall’evento formativo “dal cosa nasce cosa” ideato, spiegano i responsabili dell’associazione I Girasoli, “per far recuperare ai più piccoli il gusto del gioco all’aperto e della manualità e far assumere la consapevolezza dell’importanza della natura e del patrimonio ambientale. Già la Montessori – continuano – aveva individuato il potenziale educativo del rapporto tra ambiente, infanzia e apprendimento e l’evento è stato l’occasione per far toccare con mano, tramite schede didattiche e giochi guidati, il ciclo di vita delle piante e altri aspetti affascinanti legati ai colori del paesaggio”

“Abbiamo notato con piacere – dichiarano gli assessori Patrizia Gallese e Roberto Verdecchia presenti in piazza Risorgimento – una partecipazione attenta, divertita e animata da grande curiosità da parte dei ragazzi delle scuole. Ringraziamo gli studenti più grandi ed i professori-formatori che hanno guidato gli alunni più piccoli nei vari laboratori con informazioni dettagliate e presentate con debita conoscenza e passione”

Altre notizie che potrebbero interessarti

Sul tir con 170 kg di marijuana, due arresti in A14

Polizia Stradale trova 150 sacchi dietro paratia basculante
Redazione IMN

Ripartire dai “tesori”: restaurato il portale della Chiesa di Celano

Grazie al cuore enorme del Rotary Club di Avezzano.
Redazione IMN

Caso Cosimati: “labirintite politica consiglieri”

Circolo del PD di Avezzano: "Ricostruzioni da parte di qualche consigliere di maggioranza sono un ...
Redazione IMN