INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

A Sante Marie rifiorisce la nona edizione di ‘Anziani…ricordi’

L’arte della scrittura, prima e vera testimonianza dell’ingegnosità umana, ha dato vita, nel tempo, anche a sublimi forme d’espressione, contraddistinte da armoniosi componimenti poetici. Lo scorrere del tempo, molto spesso, può privare tutti delle più gradevoli inclinazioni quotidiane, ad eccezione, però, dell’abilità poetica, la quale, persiste inevitabilmente contro le ‘intemperie della vita’. A Sante Marie, infatti, ‘Anziani…Ricordi’ – nome della nona edizione del Concorso di poesie per anziani – rimarca la volontà di non far scomparire questa magnifica dote, tipica anche di chi si è spinto, oramai, un po’ più in là con gli anni. 

Il Concorso ‘Anziani…ricordi’, organizzato dall’Associazione Anziani di Sante Marie ‘Torquato di Bernardo’, è arrivato alla sua nona edizione. La sala  ‘Don Beniamino’, situata a Sante Marie stesso, è stata il teatro d’ispirazione per i partecipanti, i quali, sono giunti da tutta la Marsica. Il giorno 10 agosto si è svolta la presentazione del libro, il quale, viene realizzato ogni anno grazie alla collaborazione del presidente Giampiero di Nunzio, di Mauro Di Giovanni, il quale fornisce le fotografie, ed infine grazie
anziani-dentro2allo staff dell’Associazione Anziani.

La premiazione delle poesie è avvenuta, invece, il giorno 11 agosto ed ha visto salire sul podio tre vincitori per ciascuna delle sezioni in cui era suddiviso il Concorso. La Competizione era divisa in diverse sezioni, nonostante fosse presente per tutti un’unica tematica ovvero quella de ‘I luoghi cari del passato’. Il primo premio della sezione ‘Poesia in italiano’ è stato consegnato a Claudia Di Santo, autrice di ‘Notte d’estate’. Il secondo posto è stato aggiudicato, invece, a Maurizio Consoli con la poesia ‘Devo partire’. Terzo posto, infine, assegnato a Domenica Nanni con ‘L’albero del noce’. Per quanto riguarda la sezione di ‘Poesie in vernacolo’ i vincitori sono stati Annapaola Aschi, Emilia De Vecchis e Marco Artuso, autori rispettivamente di ‘La vita dejo vicinato’, ‘Piscanale’ e ‘A passeggio co’ mi padre’. La sezione delle prose, a sua volta, ha visto trionfare ‘Il mio presepe’ di Dina Damadio,  ‘Il mio amato bosco’ di Simonetta Lattanzi e ‘Pane mortadella e vino’ di Elio Colella. Una menzione speciale, inoltre, per la poesia ‘Jo furno de la tera’ di Agata Rossi, ex presidente anziani-dentro1dell’Associazione Anziani.

«La speranza è quella di lasciare alle generazioni che verranno, un affresco della Sante Marie che fu e che auspichiamo sarà, per quel che concerne i valori. Siamo profondamente grati per tutti i contributi e le esperienze che hanno reso possibile un altro miracolo; del resto – ha affermato Giampiero Daniele Di Nunzio presidente dell’Associazione culturale per anziani ‘Torquato Di Bernardo’ Sante Marie -nel nostro Dna è fortemente presente il gene della tenacia abruzzese e della disponibilità, a volte mascherata da una apparente rudezza, che ha fatto coniare il motto ‘Abruzzo Forte e Gentile’. Ci auguriamo che la sensazione procurataci da tutto quello che siamo riusciti a raccogliere per questa nona edizione, si trasmetta a tutti i lettori di questo libro, li contagi e faccia in modo di perpetuare l’impegno di difendere anziani-dentrole nostre origini e la nostra cultura, dando anche l’impulso a migliorare e a corroborare questa manifestazione. Infine, il nostro pensiero va a tutte le persone che, in questo momento, sono state colpite dalla sciagura del terremoto, fresca ferita anche per noi abruzzesi; a loro, quindi, possa giungere il nostro sostegno e la nostra solidarietà: moti d’affetto, questi, in grado di incitare la gente ferita, a trovare la forza per affrontare questi momenti terribili, attraverso i ‘luoghi cari del passato’. Noi auguriamo loro anche un po’ di sollievo immediato e tanta ‘gioia e serenità’ per il prossimo futuro. Nella storia, in fondo, trova casa e
dimora proprio il domani». 

Il sindaco di Sante Marie, Lorenzo Berardinetti, infine, ha dichiarato che: «Ancora una volta i nostri anziani ci hanno stupito. Il mio ringraziamento va, infatti, a tutti coloro, che, con la passione, animano anzi-dentrogiornalmente la vita di questo paese. Il mio auspicio è che questo libro possa essere letto da tutti gli alunni della nostra scuola, affinché imparino anche qualcosa in più sulla storia di Sante Marie e dei suoi illustri residenti». Il libro di poesia che è stato presentato per questo, ormai quasi terminato, anno 2016, è composto da ben 92 pagine. All’interno sarà, inoltre, riproposto il piccolo siparietto teatrale che ha avuto luogo il giorno della premiazione. In scena, la famiglia di un tempo, spettacolo realizzato anni fa e ripresentato anche quest’anno. Si può, dunque, parlare di un crocevia di parole e pensieri provenienti da chi di strada ne ha fatta e di esperienze, quindi, ne ha da raccontare a volontà. Non si tratta di un semplice libro, quello proposto dal Concorso ‘Anziani…ricordi’, bensì di uno scrigno di pura saggezza, riportata in versi e in prosa e stampata su delle pagine bianche, da ammirare e gelosamente conservare.

 

Foto di: Mauro Di Giovanni

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. Si delinea il nuovo Ospedale ‘dei Marsi’: sorgerà accanto al vecchio presidio

Gioia Chiostri

L’Aquila, domani chiusi gli Uffici Regionali

Redazione IMN

Trasporto animali da macello, scattano i controlli di Asl e Polstrada

Gioia Chiostri