INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

A Luco dei Marsi si insedia il nuovo Consiglio dei Ragazzi, eletti sindaco e giunta

Cittadini consapevoli, costruttori di una società e una democrazia migliore e più partecipata si diventa. É questo il principio cardine del progetto ‘Crescere partecipando – Crescere cittadini attivi nell’educazione alla partecipazione’, promosso dall’I.C. ‘Ignazio Silone’ di Luco dei Marsi in sinergia con l’Amministrazione comunale, mirato ad avvicinare i giovanissimi alle istituzioni locali, nazionali ed europee, e da cui nasce il Consiglio Comunale dei ragazzi. Il CCR è costituito da 21 elementi; tra essi saranno poi scelti i 4 componenti che andranno a far parte del Consiglio intercomunale dei ragazzi – CIR – formato dai 19 rappresentanti delle scuole che costituiscono la ‘Rete Mosaico’: gli istituti di Luco dei Marsi, Trasacco, San Benedetto, Pescina, Lecce e Gioia. Il nuovo Consiglio dei ragazzi si è insediato venerdì, 12 gennaio, nel corso del Consiglio comunale interamente dedicato all’iniziativa; a seguire, sono stati eletti il sindaco, il vice sindaco e la Giunta. Le elezioni del CCR si erano svolte il 25 novembre scorso, nei locali della scuola secondaria di 1° grado e avevano coinvolto 272 alunni. I Consiglieri aspiranti alla carica di sindaco hanno illustrato le loro proposte per il paese e la scuola: dalla settimana dello sport alle idee per la biblioteca comunale, fino alla creazione di una pista ciclabile. L’Amministrazione comunale ha assegnato al nuovo Consiglio junior 1000 euro, che i ragazzi impiegheranno – seguendo le norme per le deliberazioni che regolano l’azione del Consiglio – per le iniziative a favore della scuola per le quali opteranno.

«Questi ragazzi ci hanno donato una grande emozione», ha sottolineato la sindaca Marivera De Rosa, che ha elogiato i membri del nuovo CCR, invitandoli alla piena partecipazione alla vita sociale del paese, «É fondamentale, ancor più in tempi di disamore per la politica e le istituzioni, che i giovani vi si riaccostino e le conoscano, acquisendo la piena e chiara consapevolezza che istituzioni e politica traggono legittimità e forza proprio dalla comunità, perché sono al servizio di essa. Un sentito ringraziamento alla coordinatrice del progetto, la professoressa Vera Pulsinelli, al dirigente Romolo Del Vecchio e ai Docenti tutti per la passione e la professionalità che quotidianamente profondono a favore dei nostri ragazzi». Il responso delle urne ha designato quale nuovo sindaco dei ragazzi Daniele Panella, alunno della classe 3ª C, vicesindaco Domenico Panella, 3ª ; il nuovo Sindaco junior ha nominato assessori i compagni Samuele Crocenzi, sindaco uscente, 3ª B, Sinaide Campania, 3ª C, Demetrio Ciocci, 2ª C. I Consiglieri in carica: Dante Coccia e Sara Paris, della classe 1ª A, Sofia Di Felice e Franco Martini, della classe 1ª B, Francesca Belmaggio e Giulia Carattoli, della classe 1ª C, Angelo Accorimboni e Clarissa Venditti, della classe 2ª A, Maria Capoccitti e Paola Di Paolo Paola, 2ª B, Organtini Matteo, 3ª A, Chiara Carattoli, 3ª B, Francesca Miale, 3ª C, Di Paolo Di Paolo Camillo, 5ª A, Alessia Recinelli, 5ª B, Mario Di Battista, 5ª C. Sono intervenuti l’assessore alla Scuola, Silvia Marchi, che, con il vicesindaco Giorgio Giovannone, gli Assessori e i Consiglieri presenti, ha esortato i giovani,  a impegnarsi con costanza nella scuola e nella vita attraverso la partecipazione attiva e alla condivisione delle scelte; il dirigente Romolo Del Vecchio con i docenti dell’Istituto Comprensivo: Vera Pulsinelli,coordinatrice del progetto, Lia Cherubini, Maddalena Angelucci, Marianna Patrizi, Katia Cherubini, Candida D’Andrea.

Fonte e foto: ufficio stampa Comune di Luco dei Marsi

 

Altre notizie che potrebbero interessarti

Studente-lavoratore? Il Majorana di Avezzano ha ciò che fa per te

Al via i corsi serali gratuiti per il conseguimento della maturità tecnica elettronica ed ...
Redazione IMN

Segnalato un suicidio a Trasacco: ricerche alla Madonna Pellegrina, ma l’uomo viene rintracciato a casa

Redazione IMN

Borse di studio, Sclocco: «Si lavora per incrementare il fondo»

Redazione IMN