INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

A Collarmele la Tavola Rotonda contro la violenza sulle donne

Il 25 novembre, si celebra, in ogni dove, la giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Il mondo intero, cioè, si colorerà di rosso, in segno di solidarietà contro le vittime della violenza degli uomini. Nel teatro generale della lotta contro la violenza di genere, anche la Marsica, dal canto suo, si posiziona in prima fila. Il Comune di Collarmele, ad esempio, ha messo in programma, per giovedì 24 novembre, una riunione, in una sala del Municipio, in cui saranno presenti molte delle amministratrici comunali donne della zona marsicana. Il Sindaco di Collarmele, Antonio Mostacci, dal canto suo, contattato dalla Redazione di InfoMediaNews, ha spiegato l’iniziativa.

«Abbiamo pensato di organizzare una giornata in cui riunire tutte le donne amministratrici della zona, per discutere insieme a chi, in virtù del proprio sesso, sente in maniera ancora più profonda la gravità della situazione», racconta il sindaco. «Sarà presente nel meeting anche la Senatrice Pezzopane, da sempre impegnata nella sensibilizzazione al problema della violenza sulle donne».

Una vera e propria tavola rotonda si formerà all’interno del comune di Collarmele, come precisa il primo cittadino stesso: «Una sala del nostro municipio ospiterà la riunione di una specie di tavola rotonda il pomeriggio del 24 novembre», informa Antonio Mostacci. «Non sappiamo ancora le tematiche trattate nello specifico, ma la discussione sarà inerente alla valutazione della diffusione del problema nella nostra zona». Non si tratta, del resto, del primo anno in cui si organizzano simili iniziative, ricorda il sindaco. «Già lo scorso anno, infatti, – continua – abbiamo dato vita ad iniziative mirate a sostenere una nobile causa come questa, dipingendo di rosso una panchina nella piazza del paese, che spicca per il tono acceso 365 giorni all’anno, facendo volare il nostro pensiero a tutte le donne che hanno subìto, negli anni, soprusi dall’altro sesso ed abbiamo, inoltre, affisso una targa in Sala Consiliare sempre nell’ambito della violenza sulle donne».

Quest’anno, invece, verrà dato spazio alle parole, per sostenere una discussione formativa e riflessiva. Quelle parole a cui dovrebbero ricorrere gli uomini, invece di lasciarsi andare alla violenza barbara che li porta, molto spesso, ad aggredire come bestie donne innocenti.

Ma quali saranno i paesi a sedere alla tavola rotonda a Collarmele? «Ovviamente ci saranno le amministratrici dei Comuni più vicini, Cerchio, Aielli, Celano, Pescina, San Benedetto dei Marsi, Gioia dei Marsi, il Comitato Pari Opportunità di Trasacco, Avezzano, Collelongo. Logico, che, questi Comuni hanno dato la loro disponibilità a partecipare, ma gli imprevisti sono sempre alla porta, siamo comunque certi che la partecipazione sarà ampia», continua Mostacci.

Il Comune di Collarmele, dunque, scende nuovamente in campo per combattere, nel suo piccolo, la violenza di genere. Saranno le donne stesse a dire la loro, cercando di riflettere insieme e di estendere anche agli altri il pensiero su un problema tanto grave che affligge il lato rosa dell’universo.

 

Foto di: il Centro

Altre notizie che potrebbero interessarti

Elezioni in Abruzzo, come va l’affluenza alle urne? Stanotte il verdetto del nuovo Governatore, per ora votanti in calo

Maurizio Di Cintio

Lotta al caporalato, l’Abruzzo proroga il protocollo

Redazione IMN

La sua ‘Cappadocia nel cuore’ fa centro: vince Lorenzo Lorenzin, sarà lui il nuovo primo cittadino con sangue toscano

Gioia Chiostri