INFO MEDIA NEWS
NEWS Sport

A Celano un calcio contro la negatività: il Taekwondo si tinge di umanità

Lo sport si trasforma in uno show a Celano: lunedì 10 ottobre alle ore 17,30 in piazza IV Novembre si terrà un’eccezionale sessione dimostrativa di Taekwondo. L’arte marziale coreana, recentemente approdata nel Bel Paese, ha fatto proseliti negli ultimi anni, tanto da conquistare una folta schiera di seguaci ed adepti ad un nuovo sport che va ad arricchire il campo delle discipline di combattimento. È un evento imperdibile per gli appassionati di questo sport, e degli sport di combattimento in genere, un appuntamento da segnare in rosso sul calendario visto l’alto livello tecnico che caratterizzerà le esibizioni in programma all’ombra del monumentale castello che domina il paese. L’iniziativa si svolge nell’ambito della manifestazione denominata “Sport e fede” che ha carattere umanitario, e vedrà esibirsi la squadra dimostrativa coreana. L’avvenimento sportivo in programma a Celano, denominato Demo Team Corea Italian Tour, sostenuto dal Sindaco di Celano Settimio Santilli e dalla consigliere comunale con delega allo sport Barbara Marianetti, è stato organizzato dalla Fita, la federazione regionale di Taekwondo. La tappa celanese è inserita nel progetto della Fondazione umanitaria di Taekwondo, in concomitanza con la Conferenza mondiale su sport e fede, voluta da Papa Francesco dal 5 al 7 ottobre scorsi.

I fan del Taekwondo e degli sport di combattimento sono avvertiti: Celano è on nel settore sportivo. questa particolare iniziativa lo dimostra; a loro, adesso, spetta farsi trovare pronti ad assistere all’evento, guadagnando ulteriori conoscenze riguardo ad una disciplina che dovrà, col tempo, essere completamente assorbita dai giovani celanesi, affinché anche essi potranno magari, un giorno, viaggiare per il mondo praticando la loro passione sportiva. Quando poi il desiderio e la passione per uno sport vengono uniti ai sacri valori della fede e dell’etica, il mix è perfettamente costruttivo ed idoneo ad un ideale processo di formazione. Il connubio Sport e beneficenza potrebbe essere, quindi, l’accoppiata vincente per fare del bene all’umanità e per orientare la crescita dei giovani; mancare l’evento sarebbe da cartellino rosso.

Foto di: www.taekwondosandonadipiave.it

 

Altre notizie che potrebbero interessarti

Azienda di stampa in fiamme ad Oricola, Vigili del Fuoco in azione dalle ore 3 di questa notte

Gioia Chiostri

USA Sporting Club Avezzano, una macchina da guerra No Stop

Redazione IMN

VIDEO. Rioni in festa a Civita D’Antino: giochi, sfide e teatro della vita che fu

Kristin Santucci