INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

5 anni fa il terremoto nel Centro Italia

299 vittime, danni enormi e la terra che continua a tremare

Alle 3:36 del 24 agosto 2016 una scossa di terremoto di magnitudo 6.0 devasta i Comuni di Amatrice, Accumoli (Rieti) e Arquata del Tronto (Ascoli Piceno). E’ l’inizio di quella che l’Ingv definirà la sequenza sismica Amatrice-Norcia-Visso.

L’epicentro è tra Accumoli e Arquata del Tronto, due Comuni distanti pochi km tra Lazio e Marche. Viene praticamente rasa al suolo Pescara del Tronto, frazione di Arquata. Sotto le macerie restano 299 vittime: 237 ad Amatrice, 51 ad Arquata (quasi tutte nella frazione di Pescara) e 11 a Accumoli. E’ il culmine della stagione turistica, nei territori colpiti si trovano visitatori ed ex residenti tornati nelle seconde case per la stagione estiva. Ingenti i danni a case, edifici pubblici, imprese, strade, beni culturali non solo nei tre Comuni, ma anche nei centri vicini, e anche in Umbria (la stessa notte viene registrata una scossa di magnitudo 5.4 a Norcia) e Abruzzo. I primi sfollati vengono accolti negli alberghi di San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno), lungo la costa. Viene stilato un elenco di 62 Comuni compresi nel cratere sismico.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Ama, sindacati: “Non è sempre oro ciò che luccica”

Accordo Ama per riequilibrio salariale, Uil Trasporti e Faisa-Cisal spiegano le ragioni della ...
Redazione IMN

Incendio Valle Roveto, i primi risultati sull’inquinamento dell’aria

L’Arta: «Decremento significativo della concentrazione degli inquinanti con l'aumentare della ...
Redazione IMN

L’Aquila, D’Alfonso: «Sarà una delle prime cinque città più belle d’Italia»

Redazione IMN