INFO MEDIA NEWS
NEWS SLIDE TV Sport

‘18^ Karate Open di Toscana’: due ragazze di Avezzano sul podio

Si è svolto a Follonica (Grosseto) dall’8 al 10 marzo 2019, il ‘18^ Karate Open di Toscana’.

Importantissimo appuntamento valido per il Ranking nazionale e che ha visto iscritti circa 1300 atleti provenienti da tutte le regioni italiane.

 

La A.S.D. Karate Body & Soul Avezzano del M° Vittorio Bucceri ha iscritto all’evento 7 atleti.

Questi i nominativi:
– AYRTON FANTOZZI – Cadetti cat. -70 Kg;
– GIADA CIOFANI – Juniores cat. -59 Kg;
– ALEX TOLLIS – Juniores cat. -68 Kg;
– FRANCESCO PORZIO – Juniores cat. – 68 Kg;
– PIERFRANCESCO DI NICOLA – Juniores cat. -76 Kg;
– GIORGIA DI COSIMO – Under 21 cat. -68 Kg;
– ALESSANDRO COLUCCI – Under 21 cat. – 84 Kg.

 

«Grandissima prestazione degli atleti della compagine Avezzanese che hanno conquistato due medaglie di bronzo, una con Giada Ciofani e l’altra con Giorgia Di Cosimo. Altre medaglie sono state mancate per un soffio come quella per esempio di Pierfrancesco Di Nicola che dopo aver vinto magistralmente tre incontri ed essere approdato in semifinale di poule è stato eliminato dal torneo per un dubbissimo giudizio arbitrale. Buona anche la prestazione di Alex Tollis che dopo aver superato il primo incontro gli è stato privato, per una svista arbitrale (poi riconosciuta dagli arbitri che oltremodo si sono scusati), di poter proseguire il cammino. Comunque, veramente bravi TUTTI per essere riusciti ad esprimere livelli tecnici e tattici all’altezza della situazione ed avere affrontato con onore, orgoglio e determinazione una competizione di così alto livello».

 

Fonte e foto di: A.S.D. Karate Body & Soul Avezzano

Altre notizie che potrebbero interessarti

“Spring Food” manifestazione cibo da strada a Sulmona

Il 10 giugno a Palazzo San Francesco conferenza stampa di presentazione dell’evento
Redazione IMN

Il Mito Newtrolls a Cappelle dei Marsi

Domenica 14 luglio appuntamento con la musica d’autore
Redazione IMN

Sulmona, con Teresa De Sio rivive la musica eterna di Pino Daniele

Redazione IMN