INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

15 nuovi alberi al Dino Park di Avezzano: l’eredità verde del M5S

Sono stati piantumati, ieri, 15 fusti dal M5S. Evento aperto a tutti, senza distinzione di colore politico o di età. Tagliate nel centro-città 137 piante, senza essere sostituite.

Più del doppio degli alberi che, a Piazza del Mercato, sono scomparsi per via del progetto di modernizzazione. Da questo dato di fatto è partita la protesta verde, ma non silenziosa del M5S cittadino e regionale, che ha avuto come scenario il nuovo Dino Park della città avezzanese. Ieri, 14 dicembre, al Dino Park di Via Massa D’Albe ad Avezzano, si è tenuto l’evento “Piantiamo gli alberi per il nostro futuro”, organizzato dal Consigliere regionale del M5S Giorgio Fedele in collaborazione con Francesco Eligi, già consigliere comunale di Avezzano, e il gruppo locale del M5S.

Un appuntamento ideato dal Movimento per ribadire la necessità di un intervento concreto in tema ambientale anche, e soprattutto, in Abruzzo.

“La nostra regione è conosciuta ai più come polmone verde d’Italia grazie ai tre Parchi nazionali che abbiamo la fortuna di custodire. Eppure – spiega Fedele – troppe volte chi è alla guida delle nostre città e della nostra Regione sembra dimenticarsene, come è accaduto ad Avezzano. Il gruppo locale del M5S, infatti, ha eseguito una ricognizione sul territorio cittadino e sembrerebbe che solo nel centro città siano state tagliate, senza essere sostituite, ben 137 piante. Tra queste ricorderemo tutti l’abbattimento dei 7 alberi in Piazza Mercato; ecco noi abbiamo pensato di rispondere simbolicamente a quella mattanza di verde piantandone più del doppio”.

“Crediamo – continua Fedele – che quella della sensibilizzazione alla tutela ambientale sia una missione che come esponenti politici dobbiamo prenderci la responsabilità di portare avanti. Il nostro Ministro Sergio Costa sta attuando. in tal senso, un lavoro che assume i connotati di una vera e propria rivoluzione in campo ambientale. Proprio in merito alla piantumazione sono stati stanziati nel Decreto Clima 30 milioni di euro, per il biennio 2020/21, indirizzati al reimpianto di alberi, silvicoltura, creazione di foreste urbane e periurbane nelle città metropolitane. Uno stanziamento importante che vuole continuare sulla scia dell’iniziativa del Movimento 5 Stelle, “Alberi per il Futuro”, che dal 2015 a oggi ha permesso la nascita di oltre 40.000 alberi in più di 200 comuni d’Italia.

“Sappiamo tutti – conclude il consigliere 5 stelle – che ogni albero in più è un passo verso il cambiamento. Ecco perché vogliamo continuare a cambiare le cose insieme a tutti gli abruzzesi che hanno a cuore il futuro del nostro territorio e le generazioni che lo abiteranno anche tra 20, 30 o 50 anni”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Stili di vita in quarantena: come giocare in casa con i bambini

Su Epicentro, portale dell’Istituto superiore di sanità, c'è una sezione dedicata agli stili di ...
Redazione IMN

Trasacco vivrà anche nei ricordi di Amatrice: una delegazione visita la terra ferita

Gioia Chiostri

A Ovindoli la 35^ gara Unuci di orientamento

In località Monte Magnola hanno partecipato Ufficiali e soci Unuci
Redazione IMN